Come trovare i migliori prodotti CBD di alta qualità

0
7

Non tutto il CBD è uguale.

Nel giugno 2018, la Food and Drug Administration ha approvato un farmaco CBD purificato, Epidiolex, per il trattamento dell’epilessia pediatrica grave. Sei mesi dopo, il Congresso approvò il Farm Bill, che legalizzava la coltivazione della canapa industriale per una varietà di usi, inclusa la produzione di biomassa per l’estrazione dell’olio di CBD. Sebbene questi sviluppi facilitino l’accesso ai prodotti CBD, ottenere un prodotto di qualità non è sempre una garanzia.

Se la marijuana medica è legale nel tuo stato, puoi fidarti dei prodotti CBD venduti dal tuo dispensario autorizzato locale. Se non è legale il luogo in cui vivi, è probabile che finirai per acquistarli online o in un punto vendita fisico. Ma scegliere tra i tanti marchi di CBD non regolamentati , che in genere hanno pochissima supervisione sulla produzione, può essere problematico. Un recente studio della University of Pennsylvania Medical School ha rilevato che fino a due terzi dei venditori online elencano dati errati sul contenuto di cannabinoidi sulle etichette dei loro prodotti. Ancora peggio, ci sono stati molti casi di avvelenamento acuto da un cannabinoide sintetico venduto come cannabidiolo nello Utah nel 2017.

Quindi, cosa c’è veramente nel CBD che stai acquistando e come puoi saperlo con certezza? Ecco alcune cose da considerare quando fai acquisti.

Scegli un’azienda rispettabile: prodotti CBD.

Quando acquisti prodotti CBD, esegui la due diligence e valuta l’azienda. Stanno facendo da soli o acquistano white label? L’azienda controlla ogni fase del processo, dalla semina, raccolta ed estrazione alla miscelazione e vendita? Cos’è la canapa ? Condividono queste informazioni e ti mostreranno come sono fatte? La maggior parte delle aziende white label afferma di sì, ma acquistano all’ingrosso da terze parti. L’unico modo per un’azienda di difendere veramente la sua qualità è controllare il processo dalla A alla Z.

Scegli la canapa coltivata nell’UE o negli Stati Uniti.

L’Europa ha la maggiore esperienza nella coltivazione della canapa. È un raccolto essenziale nel Regno Unito, in Francia, nei Paesi Bassi, in Germania, in Spagna e in Italia attraverso il Medioevo fino alla fine del periodo dei velieri. Oggi un mercato in crescita. Secondo la European Industrial Hemp Association, gli ettari di canapa europea sono cresciuti di 8.000 ettari (circa 20.000 acri), salendo a più di 33.000 ettari (circa 81.000 acri) nel 2016. Mentre molti paesi hanno molta esperienza nella coltivazione della canapa, solo l’Europa e gli Stati Uniti Gli stati hanno regole severe sulla coltivazione, dandoti la tranquillità di ottenere un prodotto di qualità da entrambi i paesi.

Diffidare di picchi.

L’olio di CBD a spettro completo è il più vantaggioso a causa della presenza di THC. Tuttavia, questo composto è ancora altamente regolamentato e deve subire una diluizione per abbassare la quantità di THC al livello legale. Per aggirare questa burocrazia, alcune aziende realizzano prodotti di scarsa qualità rimuovendo il THC e “aggiungendolo” con l’isolato di CBD. Sebbene possano aggiungere terpeni e altri composti allo sviluppo e chiamarlo “ad ampio spettro”, al CBD mancano  legalmente i composti benefici che si trovano nell’olio ricco di CBD a “spettro completo”. Peggio ancora, questi isolati non vengono rilevati nei test di laboratorio, il che consente loro di farla franca.

Soprattutto, il THC. Solo l’agricoltura e l’estrazione di alta qualità produrranno la giusta concentrazione. Per sicurezza, chiedi all’azienda se condividerà il processo. Se non lo faranno, è una bandiera rossa. Inoltre, cerca le etichette dei prodotti che indichino la quantità di CBD e THC per porzione, non solo il contenuto totale di cannabinoidi della bottiglia.

Leggi i test di laboratorio

Test accurati sono essenziali per i pazienti che cercano effetti terapeutici specifici dai prodotti CBD. E poiché i prodotti possono variare notevolmente in potenza, conoscere i rapporti può influenzare l’esperienza complessiva. Ci sono centinaia di elementi da testare. Quindi, se vedi solo il CBD elencato sull’etichetta, probabilmente stai ricevendo un prodotto carico di isolati, non a spettro completo. Chiedi all’azienda se puoi venire a conoscere i test di laboratorio in azione. Se non hanno nulla da nascondere, ti porteranno subito dentro. Ricorda, non esiste un rapporto unico appropriato per tutti, quindi è essenziale trovare l’equilibrio che funzioni per te.

Ad esempio, il CBD può abbassare gli effetti che alterano la mente del THC, quindi un rapporto più eccellente tra CBD e THC 18: 1 significa meno di uno sballo. Per il cancro, l’autismo e altre malattie, molte persone trovano utile un rapporto equilibrato di 4: 1 o 2: 1. Ampi studi clinici condotti al di fuori degli Stati Uniti hanno dimostrato che un rapporto CBD: THC 1: 1 può aiutare il dolore neuropatico.

Ricerca il metodo di estrazione: prodotti CBD

L’estrazione dell’olio di CBD dalla cannabis spesso richiede l’uso di un solvente che dissolve un olio o un composto a base di alcol. I solventi comunemente usati includono CO2 supercritica, etanolo, idrocarburi e olio d’oliva: il metodo migliore per produrre il prodotto più pulito e della massima qualità. Gli estratti di CBD sono un’estrazione di CO2 supercritica. Capsule di CBD per il dolore che ottiene estratti vegetali puri senza l’uso di sostanze chimiche pericolose e solventi. L’efficienza di estrazione del 95% della CO2 supercritica. È un vantaggio significativo rispetto ai metodi tradizionali. Che recupera solo il 60-80 percento del volume totale della sostanza.

Sii un consumatore coscienzioso di CBD

Fortunatamente, i prodotti CBD di alta qualità sono facili da trovare per i lettori di etichette, i ricercatori aziendali e i consumatori attenti. Non cadere vittima di false affermazioni o false informazioni e troverai il prodotto giusto per le tue esigenze.

READ  Come preparare l'olio di CBD fatto in casa con la polvere isolante

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here