Cos’è il cannabidiolo? – Olio di CBD

0
46

This post is also available in: English Français Deutsch Español

Cos’è il cannabidiolo?

Introduzione:

La maggior parte delle persone non sa cosa sia il cannabidiolo? Il cannabidiolo o CBD è un fitocannabinoide scoperto nel 1940. Questa sostanza chimica naturale è uno dei 113 cannabinoidi presenti nelle piante di cannabis. Inoltre, rappresenta fino al quaranta (40) per cento degli estratti della pianta. A partire dal 2019, la ricerca clinica sul CBD ha incluso studi su ansia, cognizione, disturbi del movimento e dolore. Tuttavia, ci sono ancora prove inadeguate che sia utile.

Puoi assumere cannabidiolo o CBD nel corpo in diversi modi. Un modo è l’inalazione di fumo o vapore di cannabis sotto forma di spray aerosol nella guancia e per bocca. Apparirà come olio di CBD contenente CBD esclusivamente a causa del principio attivo. Questi ingredienti (escluso tetraidrocannabinolo [THC] o terpeni), olio estratto di canapa a predominanza CBD, capsule, cannabis essiccata o soluzione di prescrizione liquida. Il CBD non ha la stessa attività psicologica di una sostanza psicoattiva. Potrebbe modificare le sostanze psicoattive sul corpo se ognuna è un dono. Il meccanismo e il processo d’azione per gli effetti biologici del CBD non sono stati determinati a partire dal 2018.

Negli Stati Uniti, il farmaco a base di cannabidiolo Epidiolex è stato approvato nel 2018 per il trattamento di due disturbi dell’epilessia. Poiché la cannabis è un programma, ho regolarizzato il materiale negli Stati Uniti, altre dichiarazioni di CBD e formulazioni rimangono sul mercato nero. Di seguito la legge federale per istruire o comandare per scopi medici parte negli integratori alimentari.

Come viene utilizzato il CBD?

Il CBD è ottenuto dalle piante di Maryjane come olio o polvere. Puoi unirlo a creme o gel. Puoi metterlo in contenitori, assunto per via orale o strofinato sulla pelle. Il modo in cui il CBD dovrebbe essere utilizzato dipende generalmente da ciò che verrà utilizzato. Parla con il tuo PCP prima di usare l’olio di CBD. Non è stato approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) statunitense per alcun uso clinico e può avere reazioni.

Chimica del cannabidiolo:

A temperatura, il cannabidiolo può essere un solido cristallino incolore. Nei media potentemente primari, è anche la presenza dell’aria. È modificato in un chinone. In condizioni acide, ciclizza al farmaco che altera la coscienza. Cosa che accade anche durante la pirolisi (fumo). Molti team di analisi hanno realizzato la sintesi del cannabidiolo (CBD).

Biosintesi di CBD o Cannabidiolo:

La cannabis produce acido CBD-carbossilico attraverso un percorso metabolico simile a un farmaco che altera la coscienza, fino a seguire l’ultimo passaggio, dove la CBDA sintasi esegue il cambiamento chimico invece della THCA sintasi .

Un po ‘di storia del cannabidiolo:

Gli sforzi per isolare il componente attivo della cannabis furono creati nel diciannovesimo secolo. Nel 1940 il cannabidiolo o CBD fu studiato dalla pianta di canapa selvatica del Minnesota e dalla resina della cannabis indica egiziana. L’affermazione del CBD è stata pianificata da una tecnica per non fletterla dalla canapa selvatica. La struttura e la stereochimica di esso sono state determinate, o si può dire di aver iniziato nel 1963.

Allevamento di piante:

L’allevamento selettivo delle piante di cannabis è stato ampliato e distribuito con lo sviluppo dei mercati industriali e terapeutici. Alcuni coltivatori di questa pianta nella nazione nordamericana (Stati Uniti e altri) sono riusciti a ridurre la proporzione CBD-THC per facilitare i clienti e i clienti che le varietà più amate sono diventate psicotrope e psicoattive a causa del farmaco che altera la coscienza superiore e contenuto di CBD inferiore. Nella nazione nordamericana, la canapa è classificata dai federali come cannabis contenente non più di zero, 3% di droga che altera la coscienza in base al peso secco. Questa classificazione di CBD e THC nei prodotti è stata stabilita e stabilita nella fattura del 2018. È stato anche purificato per renderlo parte di estratti di canapa, cannabinoidi e derivati ​​all’interno della definizione e spiegazione della canapa.

Usi medici

Ricerca:

A partire dal 2019, c’erano solo prove limitate di alta qualità per il cannabidiolo che aveva un effetto neurologico negli individui, principalmente grazie allo stile debole e alla piccola varietà di soggetti in studi randomizzati controllati. Olio di CBD per l’ansia

Epilessia:

Nel 2018, il cannabidiolo o CBD è stato approvato dalla FDA (nome commerciale Epidiolex) per il trattamento di due tipi di epilessia resistente al trattamento: la sindrome di Dravet e la sindrome di Lennox-Gastaut nei bambini con epilessia refrattaria. La dose giornaliera suggerita di Epidiolex è di 10 mg per chilogrammo di peso al giorno nei bambini epilettici di 2-5 anni recenti. Sebbene il trattamento con Epidiolex sia per lo più corretto, è correlato a effetti collaterali minori, come disturbi gastrointestinali, appetito avvizzito, sonnolenza e letargia e scarsa qualità del sonno. Ancora.

Altri usi:

La ricerca basata sugli usi alternativi del cannabidiolo o del CBD include diversi disturbi neurologici. Tuttavia, i risultati non sono stati finalizzati e confermati per accertare tali usi nella pratica clinica. Nell’ottobre 2019, l’Associate in Nursing Drug Administration, FDA, agenzia, agenzia federale, agenzia governativa, ufficio, autorità dell’ufficio ha emesso un avvertimento consultivo. Le conseguenze del CBD durante le condizioni fisiologiche o l’allattamento al seno sono sconosciute, indicando che la sicurezza, le dosi, le interazioni con la medicina alternativa o gli alimenti e gli effetti collaterali del CBD non sono definiti clinicamente e dovrebbero creare un rischio per la madre e il bambino.

Effetti non inebrianti:

Il cannabidiolo non sembra possedere effetti inebrianti (cioè “sballarsi”) come quelli causati dal ∆9-THC (tetraidro cannabidiolo) nella marijuana, tuttavia, è al di sotto dell’analisi prima di tutto per i possibili anti-ansia e anti -impatti psicotici di esso. Mentre si sviluppano le prospettive legali e la comprensione delle variazioni e della differenziazione dei cannabinoidi medici, esperti e professionisti stanno lavorando per distinguere la marijuana. Questo è specifico per scopi medici (con livelli variabili di impatti psicotropi e deficit nello scopo e nella funzione esecutiva) da “terapie mediche CBD”, che di solito potrebbero avere un effetto collaterale ridotto e di basso grado o non psicoattivo di questo prodotto .

Diversi ceppi e macchie di “marijuana medica” (marijuana che è specifica per scopi medici) per avere un significativo). Sono noti per avere altri cannabinoidi non psicotropi. Qualsiasi marijuana strabiliante, nonostante il suo contenuto di CBD, proviene dal fiore (o germoglio) del genere Cannabis. Come delineato dalla legge federale degli Stati Uniti, la canapa non psicoattiva (anche comunemente chiamata “canapa industriale”), nonostante il suo contenuto di CBD, è una parte della pianta di cannabis che non cresce o no, contenente una concentrazione di ∆9-tetraidrocannabinolo non del tutto zero,3% su base secca. Sono necessari standard specifici per lo sviluppo, la coltivazione e la produzione legale della pianta di canapa. L’Industrial Hemp of Colorado Industrial Hemp Program registra i coltivatori e gli agricoltori di canapa aziendale e campiona le colture per testimoniare che il THC a peso secco

Effetti collaterali:

La ricerca indica che il cannabidiolo potrebbe ridurre gli effetti avversi del THC, in particolare quelli che provocano intossicazione e sedazione, ma solo a dosi elevate. Gli studi sulla sicurezza del cannabidiolo hanno dimostrato che è ben tollerato, ma potrebbe causare affaticamento, diarrea o cambiamenti nell’appetenza come effetti collaterali comuni. La documentazione di Epidiolex elenca sonnolenza, insonnia e sonno di scarsa qualità, appetito avvizzito, diarrea e affaticamento.

Potenziali interazioni:

Le prove di laboratorio hanno indicato che il cannabidiolo potrebbe ridurre la clearance del THC, aumentando le concentrazioni plasmatiche, che può aumentare l’accessibilità del THC ai recettori e migliorare il suo impatto in modo dose-dipendente. In vitro, il cannabidiolo ha strangolato i recettori che toccano l’attività dei canali del sodio e del potassio voltaggio-dipendenti, influenzando l’attività neurale. Ancora. Un piccolo e piccolo studio medico ha riferito che la parte del CBD ha limitato l’idrossilazione catalizzata dal CYP2C del THC a 11-OH-THC. Si pensa poco alle potenziali interazioni farmacologiche; tuttavia, il CBD media una diminuzione del metabolismo del clobazam.

Farmacodinamica:

Il cannabidiolo ha una bassa affinità o armonia per i recettori cannabinoidi CB1 e CB2, sebbene agirà come antagonista degli agonisti CB1 / CB2 nonostante questa bassa affinità. Il cannabidiolo potrebbe anche essere un antagonista associato del GPR55, un recettore accoppiato a proteine ​​G e un recettore dei cannabinoidi reputato espresso nel nucleo caudato e putamen nel cervello. Insieme potrebbe agire come un agonista inverso di GPR3, GPR6 e GPR12. Il CBD ha dimostrato (è stato stabilito) di agire come un protagonista parziale del recettore della serotonina 5-HT1A. È anche un modulatore allosterico e un’intonazione dei recettori μ e δ degli oppioidi. Gli effetti farmacologici del CBD potrebbero coinvolgere l’agonismo PPARγ e il rilascio di metallo intracellulare. Tuttavia, il CBD media una diminuzione del metabolismo del clobazam.

Farmacocinetica:

La biodisponibilità orale del cannabidiolo è di circa il 6% nell’uomo. Allo stesso tempo, la sua biodisponibilità per inalazione è compresa tra l’11 e il 45% (media 31%). L’emivita di eliminazione (in cui il materiale è rimasto per metà) del CBD è di 18-32 ore. Il cannabidiolo viene elaborato nel fegato proprio come negli organi digestivi dai composti del citocromo P450. CYP2B6 o CYP2C19 o CYP2D6 o CYP2J2 e CYP3A4 e dagli isoenzimi UGT1A7, UGT1A9 e UGT2B7. Il CBD potrebbe avere un ampio margine nel dosaggio.

Preparazioni farmaceutiche:

Nabiximols (marchio Sativex), un farmaco proprietario contenente cannabidiolo e farmaco che altera la mente in proporzioni uguali, è stato approvato dalla Health North American nazione nel 2005 per il trattamento del dolore neuropatico centrale nella sclerosi multipla e nel 2007 per il problema correlato al cancro. A New Island, Sativex è “approvato per l’uso come trattamento aggiuntivo AN per il miglioramento dei sintomi in persone con scatti da moderato a grave a causa della sclerosi disseminata che non hanno risposto adeguatamente a diversi farmaci anti-spasticità”.

Epidiolex è una soluzione di cannabidiolo somministrata per via orale. Era stato approvato nel 2018 dalla Food and Drug Administration (FDA) statunitense per il trattamento di 2 rari stili di malattie cerebrali infantili, la sindrome di Lennox-Gastaut e la sindrome di Dravet.

Effetti collaterali importanti

L’olio di CBD di solito non presenta rischi significativi per gli utenti. Tuttavia, gli effetti collaterali dell’olio di cannabidiolo sono possibili. Questi includono: Still.

depressione

vertigini

allucinazioni

bassa pressione sanguigna

sintomi di astinenza, come irritabilità e insonnia

Sono necessari ulteriori studi sull’uomo per ottenere completamente la gamma e il livello di rischi ed effetti collaterali che l’olio di CBD può causare. Le recensioni sull’olio di CBD non sono familiari. In parte è perché le sostanze della Tabella 1 come la cannabis sono altamente regolamentate, causando alcuni ostacoli per i ricercatori. Con la legalizzazione dei prodotti a base di marijuana, sono possibili ulteriori ricerche e arriveranno più risposte.

CBD (cannabidiolo) nella società

Bevande e prodotti alimentari:

Cibo e prodotti alimentari contenenti cannabidiolo sono stati ampiamente commercializzati negli Stati Uniti già nel 2017. Sono stati dichiarati ingredienti di semi di canapa che non contengono naturalmente farmaci che alterano la mente o CBD (ma potrebbero essere contaminati e adulteri con tracce sulla pelle durante la raccolta) sono stati dichiarati . Conosciuto dalla Food and Drug Administration (FDA) del paese nordamericano come generalmente e comunemente riconosciuto come sicuro (GRAS) nel dicembre 2018. Il CBD stesso non è stato dichiarato o proclamato GRAS e al di sotto degli Stati Uniti d’America. La legge federale è contro la legge sulla vendita come alimento, integratore alimentare o mangime per animali e così via. Le leggi statali variavano in modo significativo poiché la cannabis non medica e i prodotti derivati ​​sono stati legalizzati in alcune giurisdizioni entro il decennio del 2010.

Liquidi di grado analogo e barrette proteiche che potrebbero contenere additivi alimentari o aromatizzanti, cibo e sostanze nutritive sono infusi con CBD come mezzo alternativo per ingerire la sostanza. Negli Stati Uniti, vari prodotti sono commercializzati come contenenti CBD; tuttavia, contengono pochissimo o nessuno. Alcune aziende che promuovono prodotti alimentari a base di CBD con affermazioni simili alle conseguenze dei farmaci da prescrizione hanno ricevuto lettere di avvertimento dalla Food and Drug Administration per la creazione di indicazioni sulla salute infondate. Nel febbraio 2019, il New royal line City Department of Health ha dichiarato piani per ristoranti raffinati che vendono cibo o bevande contenenti CBD, a partire dal mese di calendario gregoriano 2019.

Cannabidiolo nello sport:

Il cannabidiolo è stato utilizzato da atleti esperti e dilettanti di diverse discipline e paesi, con l’Agenzia mondiale antidoping che rimuove il CBD dalla sua lista di sostanze vietate. L’Anti-Doping Agency degli Stati Uniti e non ha politiche anti-CBD, con quest’ultima (Anti-Doping Agency of United Kingdom) afferma che, “il CBD o il cannabidiolo non sono attualmente nella lista o nella lista proibita del World Anti -Agenzia per il doping. Di conseguenza, è consentito l’uso nello sport. Tutti i cannabinoidi alternativi (CBD) (inclusi, tuttavia, non limitati a cannabis, hashish, marijuana e THC) sono severamente vietati nella competizione. Le regole intendono vietare i cannabinoidi che attivano un recettore equivalente nel cervello attivato dal farmaco che altera la mente “.

Nel 2019, il principale produttore di prodotti a base di cannabis, Canopy Growth, possesso di maggioranza non ereditabile di Bio Steel Sports Nutrition, sviluppa un prodotto CBD sotto l’approvazione di vari atleti qualificati. La National Hockey League Alumni Association ha avviato un progetto con la crescita della copertura per vedere se il CBD o prodotti di cannabis alternativi avrebbero migliorato i sintomi medici e la qualità della vita nei giocatori con lesioni alla testa. Di solito, per il trattamento del dolore, numerosi atleti esperti usano il CBD o, in altre parole, il cannabidiolo.

Status legale del cannabidiolo

Australia:

Farmaci su prescrizione (Tabella 4) per uso terapeutico contenenti un paio di% (2,0%) o meno di cannabinoidi alternativi presenti in modo insignificante nella cannabis (come ∆9-THC). Un farmaco con programma 4 al di sotto del SUSMP è un farmaco su prescrizione esclusivamente o un rimedio per animali da prescrizione – Sostanze, l’impiego o la fornitura di tali farmaci dovrebbe essere effettuato da o su ordine di persone autorizzate dalla legislazione dello Stato o del territorio a visitare e sarà ottenibile da un farmacista il prescrizione.

A seguito di una modifica della legislazione nel 2017, il CBD è stato modificato da un farmaco con programma 9 a un farmaco con programma 4, il che significa che è de jure ottenibile in Australia. Tuttavia, la maggior parte delle merci contenenti CBD deve ancora essere approvata dal Registro australiano dell’inventario terapeutico (ARTG). A partire da un aprile 2020, ci sono solo una mezza dozzina di medicinali attualmente attivi sull’ARTG che contengono cannabidiolo come ingrediente vivace. Questi sono tutti solo medicinali da esportazione.

Bulgaria:

Nel 2020, la Repubblica di Bulgaria è diventata il principale paese dell’UE a consentire la vendita al dettaglio di prodotti alimentari e integratori contenenti CBD. Ancora. Nonostante le continue discussioni a intervalli, l’UE riguarda la classificazione del CBD (cannabidiolo) come un nuovo alimento (alimento che non ha una storia significativa di consumo alimentare).

Canada:

A partire da agosto 2019, la merce CBD in Canada potrebbe essere venduta esclusivamente da rivenditori autorizzati o aziende mediche incaricate a livello federale, limitando il loro accesso al pubblico in generale. Il governo canadese afferma che i prodotti a base di cannabidiolo “sono soggetti a tutti o ad alcuni principi e requisiti. Questo vale per la cannabis ai sensi del Cannabis Act e dei suoi regolamenti. ” Richiede “una licenza di elaborazione per produrre prodotti contenenti CBD acquistabili, indipendentemente dalla disponibilità del CBD. Quale CBD e merce contenente CBD, come l’olio di cannabis, possono essere venduti solo “da un rivenditore autorizzato o da un venditore autorizzato di CBD medico. La merce commestibile di CBD doveva essere disponibile in Canada il 17 ottobre 2019, per essere utilizzata solo per il consumo umano. Ancora.

Unione Europea:

L’ECU La commissione ha dichiarato che il cannabidiolo (CBD) e altri cannabinoidi sarebbero stati classificati come “nuovi alimenti” nel 2019, il che significa che i prodotti a base di CBD sarebbero stati prima autorizzati ai sensi del regolamento sui nuovi alimenti dell’Unione europea afferma che perché “prodotto a base di CBD non è stato utilizzato come alimento o ingrediente principale di un alimento prima del 15 maggio 1997, prima di essere posizionato sul mercato dell’Unione europea come alimento o ingrediente principale del cibo principale, un presupposto di sicurezza ai sensi della normativa europea È richiesto il regolamento dell’Unione sui nuovi prodotti alimentari. “

La consulenza che si applica agli estratti di CBD, CBD sintetizzato e amalgamato. Ogni merce di cannabidiolo e olio di CBD è stata organizzata per una dichiarazione finale dalla commissione di ECU nel marzo 2019. Ancora. I produttori di merce CBD sarebbero tenuti a eseguire test di sicurezza e devono dimostrare un consumo sicuro, suggerendo che la merce CBD non sarebbe idonea per il commercio legittimo fino a un minimo del 2021.

Il cannabidiolo è elencato nelle informazioni sugli ingredienti cosmetici dell’UE (CosIng). Tuttavia, l’elenco di un ingrediente associato, nominato con un nome INCI, in CosIng non significa che debba essere impiegato in prodotti cosmetici o che sia approvato per tale uso.

Diverse varietà di canapa industriale sono spesso sviluppate de jure nell’Europa occidentale. Ancora. Ad esempio, un assortimento, “Fedora 17”, ha un profilo di cannabinoidi attendibilmente intorno all’1%, con farmaci che alterano la coscienza inferiore allo zero,3%.

Nuova Zelanda:

Nel 2017 il governo. Modifiche apportate alle leggi; quindi, le restrizioni sarebbero state rimosse, il che significava che un medico poteva visitare il cannabidiolo ai pazienti. tuttavia, contengono pochissimo o nessuno

L’approvazione della legge sul cambiamento dell’abuso di farmaci (cannabis medicinale) nel dicembre 2018 significa che il cannabidiolo non è più un farmaco controllato a New Island. Ancora. Tuttavia, forse un farmaco ai sensi del Medicines Act, con la limitazione che “il tetraidrocannabinolo (THC) e determinate sostanze all’interno dell’articolo non dovrebbero superare il 2% del CBD totale, farmaco che altera la coscienza (THC) e alternative come sostanze. “.

Svezia:

Il cannabidiolo è valutato come prodotto medico in Svezia.

Svizzera:

Sebbene la droga psicoattiva rimanga sottratta, il cannabidiolo non è soggetto agli atti narcotici degli svizzeri perché questa sostanza non produce un effetto di alterazione della mente paragonabile. La merce di cannabis contenente non fino all’1% di droga psicoattiva viene spesso venduta e acquistata de jure.

Regno Unito:

Cannabidiolo, in formulazione spray orale-mucosa associata in combinazione con delta-9-tetraidrocannabinolo, forse un prodotto ottenibile (su prescrizione solo fino al 2017) per alleviare i gravi strappi. Grazie all’indurimento (dove gli antispastici alternativi non sono stati efficaci).

Fino al 2017, le merci contenenti cannabidiolo commercializzate per funzioni mediche erano classificate come medicinali dall’organismo di regolamentazione del Regno Unito. La Medicines and Tending Restrictive Merchandise Agency (MHRA) e non sarà commercializzata finché non sarà approvata dalla regolamentazione per le dichiarazioni mediche. A partire dal 2018, l’olio di cannabis è legale da possedere, acquistare e vendere nel Regno Unito, fornendo la merce che non contiene oltre lo zero,3% di droghe psicoattive e non è pubblicizzata come fonte di guadagni salutari.

Nel mese del calendario gregoriano 2019, la Food Standards Agency del Regno Unito ha indicato che considererebbe la merce CBD e l’olio CBD come un nuovo alimento senza precedenti di utilizzo prima del 1997. È esplicito che tale merce dovrebbe avere l’autorizzazione e una sicurezza ben collaudata prima di essere commercializzata. Il momento in cui le aziende registrano un prodotto CBD come nuovo alimento associato autorizzato con la FSA è il trentuno marzo 2021; la mancata registrazione può escludere le aziende dalla commercializzazione del CBD.

Nazioni unite:

Il cannabidiolo non è previsto dalla Convenzione sulle sostanze strabilianti o dai trattati sulla droga di altre organizzazioni internazionali. Ancora. L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha raccomandato e approvato che il CBD sia rimasto in più nel 2018.

Stati Uniti:

A partire da marzo 2020, il cannabidiolo estratto dalla marijuana rimane una sostanza controllata dalla Tabella I e non è approvato come farmaco da prescrizione o integratore alimentare o consentito per il commercio interstatale. Il CBD derivato dalla canapa (con lo zero,3% di droga psicoattiva o inferiore) è legale da vendere come ingrediente cosmetico. Tuttavia, non può essere venduto ai sensi della legge federale come ingrediente associato nel cibo, negli integratori alimentari o negli alimenti per animali. Potrebbe essere un’idea comune che la capacità legale di vendere canapa (che potrebbe contenere CBD) renda il CBD legale.

Nel settembre 2018, a seguito della sua approvazione e riconoscimento da parte della FDA per rare forme di encefalopatia infantile, Epidiolex è stato riprogrammato (dalla Drug social control Administration) come farmaco Schedule V per consentirne l’uso su prescrizione. Ciò consente a GW Pharmaceuticals di vendere Epidiolex. Tuttavia, non si applica in senso lato e tutti i prodotti alternativi contenenti CBD rimangono farmaci Schedule I. Epidiolex necessita ancora di riprogrammazione in alcuni stati prima che venga spesso prescritto in quegli stati.

Nel 2013, un programma della CNN che includeva la cannabis Web di Charlotte ha portato una maggiore attenzione sull’utilizzo del CBD nel trattamento dei problemi di convulsioni. Da quel momento in poi, 16 stati hanno approvato leggi per consentire gli articoli CBD con la proposta di un medico (piuttosto che un medicinale) per la terapia di disturbi specifici.

Cannabis medica completa

Questo è in aggiunta ai 30 stati che hanno approvato leggi complete sulla cannabis medica, che consentono l’impiego di prodotti a base di cannabis senza restrizioni sul contenuto di droghe psicoattive. Di questi trenta stati, otto hanno legalizzato l’uso e la vendita di prodotti a base di cannabis senza obbligo di raccomandazione del medico. A partire da marzo 2020, il CBD non era un farmaco associato approvato dalla FDA idoneo per il commercio interstatale e la FDA ha ispirato i produttori a seguire le procedure per l’approvazione dei farmaci. Differenza tra olio di canapa olio cbd

Alcuni produttori spediscono merce di cannabidiolo in tutta la nazione. Associato, azione sottratta che la FDA non è riuscita a far rispettare nel 2018. Con il CBD che rimane l’argomento della valutazione dei nuovi farmaci investigativi della FDA associata. Questo non è considerato legale come integratore alimentare o ingrediente alimentare, a partire da marzo 2020. Fedeproductsawfulness ha reso tradizionalmente problematico analizzare il cannabidiolo. Il cannabidiolo è sfacciatamente venduto negli head shop e nei negozi di alimenti naturali in alcuni stati dove le vendite non sono state espressamente legalizzate.

I governi statali e nativi possono regolare il cannabidiolo. Per illustrare, il Dipartimento delle risorse agricole del Massachusetts ha emesso una regola del mese di calendario gregoriano 2019 che orienta le leggi statali sul CBD con i regolamenti della FDA. Ciò implica che sebbene la marijuana ricreativa sia legittima all’interno dello stato, il CBD non può de jure essere venduto negli alimenti o come integratore alimentare ai sensi della legge statale.

Preoccupazioni per la salute:

Nel mese del calendario gregoriano 2019, i problemi emessi dalla FDA raccolgono la protezione del cannabidiolo e affermano che l’uso di CBD può causare danni al fegato. Interferire con i meccanismi dei farmaci da prescrizione. Disturbi di fabbricazione. Oppure influenzare la vigilanza e l’umore. Nel marzo 2020, la FDA ha aggiornato le sue domande sulla sicurezza relative al CBD. Sta riconoscendo gli effetti sconosciuti dell’uso prolungato. Tuttavia, colpisce il cervello in via di sviluppo. Feto. O neonati durante l’allattamento al seno. Indipendentemente dal fatto che interagisca o meno con l’alimentazione. Integratori o prodotti farmaceutici. Indipendentemente dal fatto che la fertilità maschile sia influenzata o meno. E i suoi possibili effetti collaterali. Come uno stato temporaneo. Nel febbraio 2020, la FSA del Regno Unito ha suggerito persone vulnerabili. Equivalente alle donne incinte. Sono madri che allattano. E le persone stanno già assumendo farmaci per problemi medici alternativi a non assumere CBD. La FSA ha suggerito che gli adulti sani non dovrebbero consumare più di 70 mg di CBD al giorno. Ancora.

Fattura Fattoria 2018 e canapa:

Il Farm Bill del 2014 ha legittimato la vendita di “materiale di canapa non vitale” coltivato negli Stati Uniti, partecipando al programma pilota di canapa. Che ha definito la canapa come la cannabis contenente meno dello 0,3% di THC Anche se, 2018 US Farm Bill ha portato alcuni stati a interpretare il disegno di legge come agricoltori non pubblici facoltativi a coltivare la canapa. Per l’estrazione e la vendita al dettaglio del CBD, le agenzie federali hanno mantenuto l’ente amministrativo sul CBD derivato dalla canapa come programma. Per legge federale, le imprese non pubbliche che sviluppano CBD derivato dalla canapa sono obbligate a coltivare la canapa esclusivamente per le funzioni industriali che coinvolgono la fibra e il seme, tuttavia non il fiore all’occhiello che contiene droga psicoattiva e CBD. La merce di canapa CBD potrebbe non essere venduta nel commercio generale, tuttavia è consentita solo per analisi. Il disegno di legge del 2018 ha bisogno di quella ricerca. E lo sviluppo del CBD per uno scopo terapeutico avrebbe bisogno. Da condurre sotto notifica e notizie alla FDA

Lettere di avvertimento della FDA:

Dal 2015 al novembre 2019, la FDA ha emesso dozzine di lettere di avvertimento ai produttori di strattoni. Di merce CBD per falsa pubblicità.

La FDA ha affermato che le lettere sono state emesse. Per imporre un’azione contro le aziende che. Stavano ingannando i clienti promuovendo appropriazioni indebite. La merce era una misera prova di sicurezza. Nel luglio 2019, la Federal and Drugs Administration (FDA) ha dichiarato che “Vendita di prodotti non approvati con affermazioni terapeutiche infondate. Ancora. Love afferma che i prodotti CBD tratteranno malattie e condizioni gravi. Ciò metterà in pericolo pazienti e clienti, inducendoli a sospendere le cure necessarie. Inoltre, ci sono molte domande sulla scienza, la sicurezza, l’efficacia e la qualità della merce non approvata contenente CBD “.

Nell’ottobre 2019, la FDA e la FTC hanno proclamato un avvertimento congiunto a una società di integratori dello Stato di Everglade. Stava promuovendo la merce CBD come farmaco non approvato per il trattamento dell’autismo infantile. Comprendeva disturbo da deficit di attenzione, morbo di Parkinson, morbo di Alzheimer, acne e dentizione infantile e mal d’orecchi. Ancora. L’avvertimento si applicava congiuntamente alle capsule di CBD di canapa e all’olio commercializzati illegalmente, pur non aderendo alla definizione federale di integratore alimentare. Inoltre, Idaho, Nebraska e lo stato americano sono gli unici tre stati del settimo mese del calendario gregoriano, 2020. Era per vietare l’impiego del CBD con qualsiasi capacità.

LEGGI I vantaggi del CBD per gli atleti

Etichettatura errata e avvelenamento:

Un’analisi del 2017 del contenuto di cannabidiolo o CBD in olio, tintura o prodotti di vaporizzazione liquidi acquistati online all’interno abbiamo dimostrato che il 69% era di marca errata. Con il 43% che ha un contenuto superiore e il 26% ha un contenuto inferiore a quello esplicito sulle etichette dei prodotti.

A partire dal mese del calendario gregoriano 2019, 1.085 persone hanno contattato i centri di gestione dei veleni degli Stati Uniti riguardo alle malattie indotte dal CBD. Raddoppiando il numero di casi rispetto al 2018 e aumentando di nove volte rispetto al 2017. Dei casi segnalati nel 2019! oltre il 33% ha ricevuto cure mediche e quarantasei persone sono state ricoverate in un’unità di terapia intensiva ospedaliera. tuttavia, contengono pochissimo o nessuno

READ  L'olio di CBD funziona per alleviare il dolore?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here